L’Oroscopo di Gallinaccia in Fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 29 settembre al 6 ottobre 2014

L’Oroscopo di Gallinaccia in Fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 29 settembre al 6 ottobre 2014

Ariete

Avete fatto come le cicale e avete perso tempo quando dovevate fare provviste, ve la siete spassata mentre tutti vi dicevano che dovevate pensare al vostro futuro, non avete voluto dare ascolto a chi vi consigliava di usare un po’ di buonsenso, avete fatto bene,  oltre a non divertirvi quando era tempo di fare provviste, non vi sareste neppure goduti le provviste, perché non c’è nulla da fare, sbagliate in ogni caso,  sia che facciate sia che non facciate e il risultate è che non avete assolutamente nulla di cui godere.

Toro

Avete passato la settimana a urlare e a organizzare la vita di chiunque passasse sulla vostra strada, avete impartito ordini e intimato ultimatum, il risultato è che i vostri amici non si contano più sulle dita di una mano, non si contano affatto, non ci sono, aumentano smisuratamente i nemici, nessuno è dalla vostra parte, avete stordito, con le vostre scenate, tutti e si spera in un viaggio che vi tenga a lungo lontano, anzi si spera in un vostro, imminente, trasferimento meglio se definitivo. Ci spiace per gli altri ignari del vostro arrivo, ma almeno si fa un po’ per uno.

Gemelli

Non c’è niente da fare con voi, non sappiamo più come dirvelo, è inutile che vi lamentiate di tutto e tutti, il problema siete voi, siete privi di ogni minimo senso della realtà, non sapete fare autocritica, non sapete fare riflessioni minime sulle dinamiche che innescate e a voler essere precisi, non sapete fare proprio niente, pure l’affetto nei vostri riguardi si riduce giorno dopo giorno, del resto non siete capaci di regalare la minima gioia ad alcuno e non tutti sono masochisti, per fortuna.

Cancro

State cercando una buona ragione per andare avanti, state cercando un senso alle cose, un senso alla vita, un senso alle storie che vi riguardano ma il senso vi sfugge, è che lo avete mescolato come al solito a molto alcool e ormai tutto il senso è evaporato, consideratela una fortuna, la vostra vita è un tale disastro che non avere ricordi chiari degli ultimi tempi e essere sicuri di perdere in fretta quelli che diventeranno ricordi nei prossimi giorni, è per voi una grande fortuna.

Leone

Qualcuno deve pure dirvelo, qualcuno deve aiutarvi ad affrontare la realtà e questa ci sembra la settimana giusta anche perché la realtà è improcrastinabile, vi sentite soli perché siete soli, vi sentiti incapaci perché effettivamente non è che siete proprio delle aquile e vi sentiti avviliti perché nessuno sembra voler aiutarvi a risolvere i vostri problemi. Non è un’impressione, per la metà i vostri problemi sono irrisolvibili, per la restante metà li create voi e siete così superficiali e auto riferiti che anche se ve lo scriviamo, non ci crederete.

Vergine

Mentre vi apprestate a compilare la lista di buoni e cattivi come se finalmente aveste scoperto la soluzione di tutti i vostri problemi e scoprite che quella dei cattivi è decisamente più lunga di quella dei buoni, occorre dirvi che state facendo un lavoro tanto improbo quanto inutile, a nessuno importa di rientrare in una della vostre liste, voi siete già in cima alla lista dei cattivi praticamente di tutti i vostri amici, conoscenti, fornitori e per quei pochi che vi restano, pure dei clienti. Cercate una maniera più proficua per passare il tempo se non siete in grado di trovare nuovi clienti.

Bilancia

Per voi continua la merita serie: “Ci spiace se tutti stanno da dio, ma non è colpa nostra se la vostra vita è, obiettivamente, grama”. Abbiamo tuttavia qualche consiglio da darvi, non dissipate i vostri risparmi in cure estetiche, sono inutili, non sciupate le vostre serate alla rincorsa della compagnia perfetta, voi non lo siete di sicuro, non cercate di rimediare alle vostre malefatte, è troppo tardi e soprattutto lasciate in pace le persone a voi più vicine, diversamente non farete che accelerare la loro partenza.

Scorpione

Eccezionalmente questa settimana vi sentirete meglio, meno tristi e arrabbiati, ma l’illusione durerà poco, già nei primi giorni della settimana saprete con certezza che per voi non è cambiato nulla, siete la solita palla al piede per chiunque abbia la disavventura di incrociarvi, tristi e arrabbiati e senza neppure sapere il perché. Almeno la ragione per cui non siete simpatici a nessuno non dovrebbe sfuggirvi però, siate sinceri una volta; a voi piacerebbe avere nella vostra vita qualcuno proprio come voi? No, eh?

Sagittario

Settimana di normali contrarietà, quelle a cui siete abituati con qualche picco di autentica deriva malefica; perderete le chiavi, perderete le password, la tecnologia si ribellerà e anche I vostri sottoposti, non governerete nulla, vi sembrerà di diventare pazzi perché siete degli autentici maniaci del controllo, però farete passare un bella settimana ricca di soddisfazione ai vostri, non pochi, nemici.

Capricorno

Ce l’avete messa tutta a fare le cose con puntiglio, ci avete provato e riprovato e ora dovete ammettere però che non siete capaci, che nel migliore dei casi siete proprio impediti e ancora di più che dei vostri buchi nell’acqua, non importa a nessuno. Smettete di dare fastidio ai vostri familiari, smettete di cercare cause esterne ai vostri fallimenti, smettete di fare qualsiasi cosa anzi, tanto non vi verrà bene nulla e a nulla servirà tutta la vostra determinazione. Forse solo a farvi detestare di più.

Aquario

Quello che vi rende più patetici è la vostra convinzione che se non si rasserena si rasserenerà, nulla di più sbagliato, soprattutto per quanto vi riguarda, continuate a raccontarvela tuttavia, alla fine un modo per consolarvi da tutto lo sfacelo in cui vi arrabattate da mesi avete il diritto di cercarlo, la cosa che ci preme dirvi è che non solo il sereno non è prossimo, ma per quello che ne sappiamo per il momento non è neppure pervenuto.

Pesci

Con voi è più facile, siete sempre preparati al peggio, siete sempre pronti e sapete benissimo che se le cose possono andare peggio, lo faranno. La legge di Murphy in realtà l’avete codificata voi. Siete una grande consolazione, non abbiamo bisogno di prepararvi alle scosse della vita, voi le anticipate, e se per caso, ma proprio per caso, la situazione dovesse migliorare un poco questa settimana, ci penserete voi, con la vostra consueta grazia, a rovinare tutto. Stiamo chiedendo agli astri l’abolizione dei nativi del vostro segno.

Please follow and like us:
error
Hataway batte Ross

Hataway batte Ross

Anche il Corriere online in vista delle imminenti nozze a Venezia (che sono state già formalmente celebrate a Londra…) di George con Amal ha tirato fuori l’album dei ricordi  finendo col mettere impietosamente a confronto le foto dei tempi di E.R. (sono passati 20 anni) con quelle di oggi;  come dicevamo io e gattasorniona in un  post precedente, Clooney è stato davvero bello solo durante E.R.  ma  chissà come e perché si ostinano a spacciarlo per lo strafigo di sempre. Quindi  vi invito a guardare cosa è oggi Julianna Margulies, l’infermiera Hataway ai tempi di E.R. di cui il Dott. Ross era innamorato ma che faceva soffrire  moltissimo, e ditemi se non è diventata più bella, certo produce e interpreta A good wife e il suo personaggio è un po’ noioso proprio come quello dell’infermiera Hataway , si vede che ci tiene ai suoi ruoli di brava ragazza, ma ditemi se non è conservata moooolto meglio di Clooney.

Julianna Margulies, ora

Julianna Margulies, ora

 

George Clooney, ora

George Clooney, ora

 

Please follow and like us:
error
Visita all’Institut du Monde Arabe

Visita all’Institut du Monde Arabe

(…)E’ una giornata afosa, di quelle che a Parigi si contano ma che quando arrivano non hai scampo, non sei attrezzato, io in casa ho un ventilatore, datomi in dotazione dalla padrona di casa, ma per giornate così un ventilatore non basta. Le finestre sono esposte al sole che a Parigi d’estate non tramonta mai e a terra ho la moquette, sul letto il piumino che fino a ieri sembrava plausibile, decido di andare a vedere l’esposizione dedicata a Zaha Hadid all’Istitut du Mond Arabe.

Ho tutto il tempo che voglio quindi prendo un autobus, ma siccome è il mio giorno fortunato trovo l’unico autobus di Parigi senza aria condizionata, così arrivo al Museo sudaticcia e affranta. Come in quelle giornate in cui decidi che devi raddrizzarle e capisci che più ti sforzi più la cospirazione contro di te funzionerà, sono già pentita della mia brillante idea e devo ancora entrare nell’Institut che proprio qaundo non mi aspetto più nulla, si è rivelato subito quasi deserto e soprattutto, fresco. Viva il mondo arabo e viva Zaha HAdid e le sue architetture che sembra vogliano fuggire, per questo, adesso capisco, mi piacciono. Ma devo essermi rinfrancata troppo, perché mi dimentico della temperatura esterna e decido di regalarmi il pranzo nel ristorante dell’ultimo piano ma per la vista che voglio io bisogna mangiare fuori, ma certo mi dico, ma brava la scema mi ridico dopo essermi seduta, sembra di essere a Mumbai in un giorno particolarmente afoso. Non ho il coraggio di alzarmi e di annullare il mio pranzo, così mangio e il sudore mi riga il viso come fossero lacrime, imbarazzante e devastante, spero finisca presto. Guardo svogliatamente la città, la Senna e i ponti, il sesto arrondissement normalmente bello, ma non funziona, ho caldo. E non so dove rifugiarmi una volta fuori da qui. Ci sono tantissimi posti naturalmente dove rifugiarsi, il problema è affrontare il tragitto, credo che resterò per sempre qui, almeno fino a quando la prossima pioggia non porterà un po’ di refrigerio. Ritorno al primo piano, il custode mi riconoscere perché c’è davvero poco movimento, ma lui non lo sa cosa c’è fuori e non capisce. C’è una famiglia di italiani che naturalmente urla. Oppure no, non urla, è solo che abbiamo sempre la sensazione che gli italiani all’estero urlino perché cogliamo prima i loro suoni. Oppure no, urlano. Non lo so.

Vorrei mettermi nell’angolo più buio e nascosto della sala della collezione permanente e non muovermi più, vorrei che i custodi si abituassero a me come se fossi uno dei loro pezzi da spolverare con cura. Qui mi piace, non c’è molto movimento, credo che starei bene.

Dovrei solo diventare pietra, sasso come nelle maledizioni mitologiche, che poi maledizioni non erano, ma la risposta umana agli affanni; Toh sei di sale, così impari a voltarti. Ma infatti si era voltata perché proprio non ci teneva a guardare avanti, proprio non ci arrivi, eh? (…)

Please follow and like us:
error
L’Oroscopo di Gallinaccia in Fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 29 settembre al 6 ottobre 2014

L’Oroscopo di Gallinaccia in Fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 21 al 28 settembre 2014

Ariete

State sistemando I vostri effetti personali per adeguarvi ai cambiamenti, state lentamente prendendo coscienza che un altro treno è passato e che mai ripasserà e non date retta a quella stupidaggine che gira sui social, ovvero che se ci tenete proprio, la vostra occasione ve la andate a prendere a piedi. Per voi sono interrotte pure le strade, le autostrade e le provinciali, bruciati tutti i ponti

Toro

Dobbiamo ammetterlo, avete una grande opinione di voi stessi, cosa vi abbia reso così a noi sfugge del tutto, siete simpatici come uno schiaffo al buio, tendete a lavarvi poco e a pontificare su tutto, davvero vi sfugge la ragione per cui tutti hanno disdetto gli impegni presi con voi? Non vi viene in mente nulla? Ci spiace, significa che anche questa settimana non capirete nulla della vostra vita.

Gemelli

Ancora non avete smesso di lagnarvi per le tragedie immani e pressocché immaginarie che si sono abbattutte sulla vostra vita che già dovete fare I conti con quelle nuove di pacco della settimana che vi aspetta; saldare conti di cui avevate perso la memoria e non parliamo di sospesi col destino, almeno non solo, ma proprio di moneta sonante, quella per ottenere la quale voi lavorerete duramente, ma che qualcuno ha già speso.

Cancro

State registrando poca tolleranza nei vostri riguardi e neppure sapete lontamente da che cosa possa dipendere. Voi siete buoni, voi siete belli, voi siete intelligenti (lo pensate solo voi ovviamente), certo un po’ sfortunati e per questo incompresi, ma prima o poi il mondo si accorgerà di quanto valete e che il vostro lamentarvi (perché questo fate, sostanzialmente e per tutto il tempo), ha una sua ragione d’essere che non ha nulla a che fare con quanto siete insulsi. Certo una di queste settimane accadrà, prima o poi, io dico poi.

Leone

Siccome il calendario dice che oggi inizia l’autunno, eccovi lì con I vostri nuovi stivali e il vostro cardigan che proprio non capite com’è che sudate, è che siete troppo stupidi per uscire sul balcone e farvi un’idea oppure per guardare le previsioni del tempo, ma pure per chiedere a chi ha la sventura di condividere la vostra casa di bambola, com’è il tempo. E poi il solstizio di autunno quest’anno è il 23 settembre, quindi siamo tecnicamente in estate. Siete i soliti vanesi disinformati.

Vergine

Abbiamo ascoltato tutte le lamentele dei vostri amici e parenti e pure di quelli che sono proprio costretti a interagire con voi pur non avendo con voi nè legani di parentela nè obblighi morali di alcun tipo, e dobbiamo dare ragione loro; non c’è motivo di peggiorare un’esistenza già complicate per tutti aggiungendovi alla lista di persone moleste e da frequentare. Hanno deciso di abbandonarvi in massa, consideratelo un ammutinamento, io dico che hanno resistito pure abbastanza.

Bilancia

Questa settimana si aprirà con le consuete contrarietà, nulla di nuovo; tutti riceveranno inviti per feste favolose tranne voi, tutti programmeranno vacanze maestose tranne voi, tutti faranno sesso super, shopping e sedute di massaggi rilassanti,  tranne voi, tutti sono meglio di voi, è giusto che abbiano la settimana che meritano e che  abbiate anche voi chela che meritate, ci dispiace (non del tutto, in effetti)

Scorpione

Il vostro umore non migliora, nonostante siate stati più volte avvertiti che non potete andare avanti così e che state continuando a farvi il vuoto intorno, eppure imperterretiti andate incontro al vostro destino di anime scontrose e neglette, noi vi avevamo avvertito, questa settimana però non serviranno le nostre raccomandazione, provate a cercare qualcuno e poi diteci se lo trovate, provate a chiedere aiuto e vedrete in quanti saranno contenti, non di aiutarvi, ma di sapervi nei guai.

Sagittario

Proprio non ce la fate a capire che il problema non è nelle avversità del destino, proprio non riuscite ad ammettere che il problema siete voi e soltando voi, ma davvero se poteste scegliere, continuereste una relazione con voi stessi, ma davvero se aveste delle alternative, concrete, voi vi frequentereste? E quindi perché pretendere che altri lo facciano e perché sorprendervi se dopo un po’, se la danno a gambe? Provatate con un percorso di autocoscienza.

Capricorno

Testoni come siete, non avete neppure capito che gli annunci erano finiti e che si sarebbe verificata una nuova, definitiva possibilità, quella secondo la quale la vostra testardaggine vi avrebbe portarti dritti al complicarsi delle beghe lavorative (che a voi non mancano mai), delle questioni sentimentali (che a voi mancano sempre, quindi cercate di non fare troppo i sofisticati) e delle questioni di soldi, che però sono finiti da un pezzo. Non lamentatevi e non dite che non ve l’avevamo detto.

Aquario

No, non è tornata l’estate, è quella di prima, quella che è passata senza che voi ve ne accorgeste e che ora regala ai migliori qualche altro giorno al mare, ho detto ai migliori, voi avete molte cosa da fare; le pulizie, il bucato, la visita alla nonna con le pasterelle che non mangerete perché già siete troppo impegnati a perdere il troppo che abbonda in voi, ricordate pure il tagliando dell’auto e no, non vi resta molto altro di cui godere, settimana che non può peggiorare, se non altro.

Pesci

Ma possibile che neppure una bella giornata di sole vi mette di buon umore, possibile che il meglio che sapete fare è sempre e solo rimuginare su quello che poteva essere e che, siatene certi, non sarà mai più? Ma davvero volete lamentarvi se la vostra vita è un inferno e il meglio per voi è passato? E’ andata così. Vi aspetta una settimana che sarà preludio del mesto autunno e inverno che meritate, noi lo sappiamo e possiamo dircelo e neppure ci spiace, ecco.

Please follow and like us:
error
I Giusti e gli Ingiusti

I Giusti e gli Ingiusti

Tra le novità del 2015, insieme all’Apple Watch, è stato annunciato l’arrivo di Primark in Italia, ma non abitando a Roma, né a Milano e neppure a Venezia dove sono previste le aperture, per me non cambia nulla, resterà sempre una catena legata ai viaggi a Londra. In Francia è arrivata da poco e sebbene i negozi siano lontani dal centro (mentre a Londra sono nei luoghi più frequentati della città) sono stati praticamente presi d’assalto, lo stesso accadrà in Italia, perché a un abito usa e getta, che possiamo comprare anche senza provarlo, perché male che vada costa quanto un panino e si presenta benino, non rinunciamo e neppure all’impulso di riempire la shopping bag che prendiamo all’entrata, di ogni immane sciocchezza sapendo benissimo che almeno la metà di quello che compreremo non lo metteremo mai, perché Primark è il luogo dove si realizza lo shopping compulsivo senza sensi di colpa, non ti rovini e delle condizioni dei lavoratori del Bangladesh chi se ne frega, ringrazino che un lavoro ce l’hanno e possono mangiare, non come da noi che i lavoratori del Bangladesh guadagnano 20 euro per 12 ore di lavoro al giorno (visti oggi a fare panini in un luogo superaffollato al soldo di un capo italiano che sembrava uscito cinque minuti prima da Poggioreale), ovvio nessun contratto e nessuna garanzia, ma per le proteste e l’indignazione ci sono i marchi bersaglio; Primark, Mc Donald, H&M e IKEA, sono lì apposta per fare da bersaglio alla nostra voglia di giustizia, di garanzie per i lavoratori e tutte quelle cose buone e giuste che ci fanno dormire tranquilli. Mica è colpa nostra se sono disposti a fare gli schiavi qui in Italia.

Io comunque da Primark ci andavo e ci andrò. Poi a me questa idea che per essere buoni e giusti bisogna mangiare da Eataly e vestire Cucinelli non smette di farmi ridere. Per essere buoni e giusti bisogna essere ricchi e pensare al bene dei lavoratori del Bangladesh, che così senza quel misero lavoro per le catene, moriranno prima di fame . Invece Cucinelli e Farinetti non si arricchiranno, resteranno buoni e giusti. E io che pensavo fosse Marketing e che se vanno bene Farinetti e Cucinelli, va bene pure Primark. Ci abitueremo a sentirci cattivi e ingiusti allora, in un mondo in cui Farinetti e i suoi amici politici, Cucinelli e i suoi cappottini da fraticello povero e malinconico a 2000 euro, Della Valle e le sue orride Hogan, sono buoni e giusti.

Please follow and like us:
error