L’oroscopo di Gallinaccia in fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 6 al 12 ottobre 2014

Ariete

Quella dark side of th moon che vi caratterizza e che vi rende così fieri di voi stessi (e della vostra spocchia che vi portate dietro come la scia di mosche di Pig-Pen), questa settimana avrà una strabiliante epifania così da mostrare a tutti la vostra anima, la vostra essenza nella sua infinita piccolezza; ego ipertrofico, assoluta mancanza di autocritica e intollerabile bisogno di essere al centro dell’attenzione, come se la famigerata scena di Nanni Moretti: “Mi si nota di più se non vado o se vado e mi metto in un angolo?” La aveste scritta voi in persona. Il vostro gioco sarà inevitabilmente scoperto e rotto.

Toro

Tutto nella vostra esistenza si fonda su un equivoco, sembrate mansueti invece siete feroci, vi mostrate affettuosi ma augurate il peggio ai vostri interlocutori proprio mentre battete una mano sulla loro spalla, chi vi conosce davvero lo sa e siccome è anche un po’ complice di questa truffa ai danni dell’umanità, ha deciso per questa settimana di svelare al mondo intero la vostra identità, sappiate quindi che non potete contare più su nessuno e siccome voi sì che vi conoscete bene, sapete già che su di voi non potete contare, ora non vi resta che organizzare la vostra vita altrove, dove nessuno vi conosce.

Gemelli

Mentre continuate nella vostra ostinazione e nel vostro mutismo (che in verità i più apprezzano) il resto del mondo ha fatto la sua scelta e se per caso durante questa settimana vi accorgete che nessuno vi considera, è proprio perché quel resto del mondo ha scelto una volta per tute di voltarvi le spalle. Del resto con voi è così, tempo perso, energie sprecate, risorse esaurite e poi, visto che proprio nessuno ha il coraggio di dirvelo, ve lo diciamo noi che siamo noti per la nostra ilare schiettezza: avete scocciato. Così imparate a pensare che non siamo ilari e schietti.

Cancro

Avevamo deciso di stravolgere il normale flusso delle cose e di cominciare l’oroscopo con voi, così tanto per dare un segnale della considerazione che abbiamo del vostro segno e di voi in persona, ma poi abbiamo cambiato idea, alla fine nessuno potrebbe credere che siete degni di importanza, di certo non lo crederanno quelli che vi conoscono, per cui non ci resta che augurarvi una buona settimana, visto che a quanto pare gli astri non promettono nulla di buono a chi, come voi, non merita nulla di buono.

Leone

Finalmente ci siamo, potete finalmente tirare fuori i vostri capi della collezione autunno-inverno dall’armadio così finalmente avrete la sensazione di essere qualcuno e però non è che una sensazione, il tempo passa, la linea si appesantisce, pure il vostro alito non è freschissimo, non penserete davvero che il nuovo impermeabile vi proteggerà dall’orrore che piano piano si affaccia nel vostro aspetto? Suvvia, non angustiatevi, capita a tutti prima o poi e prima o poi, ci si abitua. Certo sarebbe meglio se non vi mentissero e cominciassero a dirvi la verità sul vostro aspetto, il vostro carattere e il vostro conto in banca.

Vergine

Lo sappiamo, sperate proprio che questa congiuntura astrale finisca e vi dia un po’ di sollievo, che la vita torni a sorridervi e che anche per voi torni la tregua e il bel tempo. E invece no, nulla cambia anzi, se possibile peggiora, ora voi potete pure continuare a dare la colpa agli astri, alla mala sorte e al mal tempo, ma in fondo al vostro cuor lo sapete bene che siete la sola, unica, causa del vostro mal per cui questa settimana farete come sempre, la dedicherete a piangere voi stessi, noi sappiamo che è la cosa che più di tutte vi piace, quindi divertitevi .

Bilancia

Anche se avete la sensazione che il mondo giri al rovescio, anche se vi sembra tutto capovolto e siete pronti a giurare che voi siete gli unici ad aver capito come dovrebbero funzionare le cose, noi siamo qui per ricordarvi che in realtà gli unici a dover cambiare prospettiva siete voi, provate a guardare le cose dal punto di vista altrui, certo sarà difficile accettare quanto siete diventati brutti, grassi e cattivi, ma almeno sarà la volta buona in cui guarderete le cose da un giusta prospettiva e vi vedrete per quello che siete o siete diventati.

Scorpione

Vi sentite come un pisello nel suo baccello, confortati dal calore della vostra consueta maleducazione, quella che più di tutte riesce a far sentire a casa chi vive con voi, vi sentite al massimo della vostra forma, siete nel pieno fulgore della vostra consueta acidità e c’è abbastanza cattiveria per tutti, tuttavia, anche se voi vi sentite in forma e pronti ad affrontare grandi sfide, avrete la sensazione che ad uno ad uno si sfileranno tutti dalle battaglie che avete ingaggiato, infatti è proprio così, mentre voi recuperavate forze per la battaglia finale, siete rimasti soli perché non interessate più a nessuno. Riposate, la guerra è finita.

Sagittario

La maledizione della tecnologia che si ribella vi perseguiterà anche questa settimana, dovrete arginare le vostre manie di controllo imparando a controllare la vostra rabbia, perché più vi arrabbierete peggio si metteranno le cose, più tenterete di ricordare le password, meno controllerete il vostro conto corrente, è il vostro karma, questa settimana; la rabbia potrebbe finire per annebbiare tutto e a quel punto diventereste lo zimbello di amici, parenti, colleghi e vicini. Vedete come siamo buoni? Neppure vi diciamo che siete il loro zimbello già da un pezzo.

Capricorno

Per voi questa settimana inizia una nuova fase, quella della resa. Ci avete provato in tutti i modi a mettervi contro il destino, avete esaurito tutte le vostre energie, avete esaurito pure la pazienza degli amici, prendete coscienza che non ci sono speranze, più vi intestardite per far andare le cose come vorreste, più l’universo si ribella a voi, non sarebbe ora di rassegnarsi alla sconfitta? Non c’è nulla di male in fondo, soprattutto quando, ed è il vostro caso, è meritata.

Aquario

Avete avuto una settimana di tempo per accorgervi che non c’era proprio nulla da attendere e che quei tempi migliori verso i quali siete proiettati non sono arrivati e non arriveranno, voi potete pure continuare a fare finta di nulla, potete anche non accorgervi che le cose vanno di male in peggio, sappiamo che avete problemi con realtà, ma mentre voi continuate a negare, la realtà prevale e sarete travolti, alla fine dovrete accettare la nuda verità: siete patetici, ma continuate pure.

Pesci

Avremmo voluto farvi un regalo questa settimana ci abbiamo provato in tutti i modi a mettere le cose in maniere tale che potessero essere se non piacevoli, almeno accettabili, alla fine ci siamo dovuti rassegnare, e in fondo neppure ci dispiace, quindi dobbiamo dirvelo: siete nei guai fino al collo e in fondo sarebbe pure ora che apriste gli occhi e cominciaste a fare qualcosa di buono per voi stessi, cosa non lo sappiamo, cominciate dall’inizio, tanto siete tutti sbagliati quindi di lavoro da fare ce n’è. Fate un passo al giorno, come gli alcolisti anonimi, da qualche parte arriverete, almeno vi toglierete dai piedi

Casa Bianca per George in ambulatorio medico del sud

Mentre George e Amal ci regalavano la copertura mediatica che  non ha avuto neppure il funerale di Diana che a occhio e croce era più allegro, io ero in fila in un ambulatorio medico che meglio non identificherò perché conta poco.

Immaginate il vostro medico, anche nel suo ambulatorio sono quasi tutti vecchietti, in media ci sono 20 vecchietti per una persona giovane, sotto i trenta diciamo, poi meno di una decina di persone che classificheremmo come di mezza età, facciamo finta che sia un campione di abitanti di un paese del sud. E io dico che lo è, la popolazione invecchia (benissimo, tra l’altro) e i più giovani oltre a essere meno perché i loro genitori non hanno avuto il numero di figli dei nonni, se ne vanno.

Ma a parte questo piccolo calcolo statistico personale quanto inutile, posso dire con certezza che in questo luogo mi diverto sempre come a un concerto di musica rock ascoltando i dialoghi.

Signore: “Ma io non capisco, ma che sindacato, sono i giovani che dovrebbero andare davanti al parlamento e non muoversi da lì. Ci andrei io, guarda.”

Signora: “Ci andrei pure io, ma subito ci andrei”

Signore: “Ma sono loro che devono capire che non hanno più nulla, né lavoro, né pensione, né ospedali. Ma che fanno? Nulla, non fanno nulla.”

Timidamente si inserisce l’unica under trenta presente

Under trenta: “Non è che non facciamo niente, non c’è niente da fare”.

Il Signore: “Ma come? Dovreste andare lì in tanti, tantissimi e non andarvene fino a quando non si trova una soluzione, non lo fate perché avete chi pensa per voi.”

Arriva il dottore, si cambia discorso, è il momento di dare addosso ai politici, io guardo le notizie, Amal viene fotografata con un cappello che la fa somigliare a un fungo con uno stelo lungo. Comunque un signore in fila da medico ha sempre più buonsenso della media. Ma davvero George si candiderà alla casa bianca?