Parigi val bene uno spintone

Raramente ho incontrato qualcuno che nutre sentimenti tiepidi per Parigi, è una città che muove per se stessa grandi passioni o anima grandi detrattori.

I detrattori di Parigi dicono che è una città rivolta al passato, sicuramente senza scomodare Walter Benjamin è stata capitale  di un tempo che forse non esiste più ma in tempi in cui l’unico sentimento che domina è la nostalgia, di una cosa bisogna dare atto a questa città, ha saputo brandizzare se stessa.  Parigi è un set in cui tutti possono fare la comparsa nel film come eravamo, come siamo e come voi non sarete mai, ciascuno poi in base alla propria disponibilità economica decide quale spazio ritagliarsi. Se io dovessi fare un ritratto  di questa città farei così, una breve ripresa in metropolitana, in un treno affollato, farei entrare una graziosa parigina che si fa largo con un grande sorriso a spintoni e con qualche calcio ben assestato, mentre dice: “Pardon!”.

Sarebbe interessante sapere quanto fattura e a quanta gente dà da vivere il brand PARIS

 

1 Comment Parigi val bene uno spintone

  1. TITTI

    Emportés par la foule qui nous traîne
    Nous entraîne
    Écrasés l´un contre l´autre
    Nous ne formons qu´un seul corps…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *