Stupido Chakra

dice che c’ho un difetto al chakra del cuore, che questo chakra del cuore è un po’ stordito e me ne combina di tutti i colori. Tutti i miei guai derivano da questo chakra. Ora le possibilità sono due, questo stupido chakra finirà con l’uccidermi oppure in alternativa potrei sfondarlo, in realtà dovrei aprirlo ma siccome mi sta terribilmente antipatico, credo proprio che lo sfonderò. Dice che non è lui che è stupido, ma i miei sintomi sono e sono stati il risultato di come mi vedo, e sono tutti collegati al chakra del cuore. Dice che sono potentissima, capace di farmi del male e capace di farmi del bene, dice che faccio tutto da sola, ma non solo io, dice che per tutti è così. Siamo potentissimo guaritori e pure potentissimi suicidi però. Mah.

L’Oroscopo di Gallinaccia in Fuga, l’unico oroscopo garantito, settimana dal 13 al 20 ottobre 2014

Ariete

Siete molto indaffarati, non perdete occasione per sottolinearlo, siete molto presi dai vostri affari, le vostre sfide, i vostri esami, siete così concentrati che neppure vi siete accorti che state ingaggiando sfide vecchie, che avete già perso, è inutile che tentiate sempre di salire sulla solita giostra che vi respinge, d’altra parte nel frattempo siete ingrassati e non riuscite più ad avere lo slancio che avevate, non solo, il tempo vi ha rallentato i movimenti e la coordinazione non è mai stata il vostro forte, i neuroni non sono mai stati moltissimi e ancora  non capiamo come mai non organizzate una campagna di risparmio neuronale, visto che non potete raccogliere quelli che perdete senza pietà.

Toro

La vostra benevolenza (che già abbiamo svelato per quella che è, ovvero bieca manipolazione e malevolenza) ancora una volta vi consentirà di farla franca e di apparire creature miti, ma ci stiamo attrezzando con una class action che farà storia nella giurisprudenza internazionale, la chiameremo “cittadini liberi contro i finti buoni”, preparate la vostra linea difensiva e mettete da parte risorse per i tempi duri che stanno per sopraggiungere. La giustizia deve fare il suo corso, sarà lenta ma inesorabile.

Gemelli

Anche i più scettici tra di voi questa settimana capitoleranno ma non comprenderanno, d’altra parte non è neppure colpa vostra, è proprio che non siete dotati di apertura mentale e neppure di acutissima mente, capitolerete su questioni fondamentali comunque: nessuno vi ama, nessuno vuole amarvi e nessuno vi amerà e d’altra parte proprio perché alle fine avete capitolato, vi rendete conto pure da voi che non siete amabili, né vagamente desiderabili e non parliamo poi della vostra taccagneria che è ormai leggenda.

Cancro

State concentrando tutte le vostre energie, vi aspettate che l’universo se ne accorga e vi ripaghi con la stessa premura che state mettendo voi per far andare le cose per il verso giusto e invece no, siccome vi vogliamo bene, lo sapete del resto, ve lo diciamo, l’universo non vi darà tregua e continuerà a trattarvi male, l’universo vi odia ma non è cattiveria la sua è che siete in credito, il vostro karma è ancora negativo, così negativo che non ne vediamo la fine del vostro karma negativo, né noi, né l’universo.

Leone

Il vostro aplomb non vi lascia scappatoie, siete impeccabili, adeguatamente vestiti e pettinati, sempre alla moda, sempre profumati, non vi resta che mostrarvi, nel senso che non potete che mostrarvi, appena parlate la gente sbadiglia, siamo sicuri che ci avete fatto caso persino voi, se avete un’iniziativa per la serata tutti hanno un impegno, perché non continuare a fare l’unica cosa che vi viene davvero bene? Cosa? Siete proprio testoni, ve l’abbiamo appena detto: mostrarvi e non dire e non fare nulla. Ma proprio nulla.

Vergine

Niente riesce a rasserenarvi, neppure il cambio di stagione che normalmente sulle personalità ossessivo-compulsive come la vostra, fa miracoli, senza considerare che lo fate sempre con troppo anticipo con risultati ovvi: per mesi non indossate gli unici indumenti che vi sarebbero serviti, dovreste provare a starvene con le mani in mano, del resto, non vi siete proprio resi conto che sbagliate qualsiasi cosa facciate? E dire che vi credete dei perfezionisti. E lo siete, perfezionisti nelle rotture. Non vi diciamo di cosa.

Bilancia

Se fossimo stati mandati sulla terra per essere la vostra consolazione, ne avremmo di lavoro da fare per voi questa settimana, nulla procede come dovrebbe, nulla si appiana, nessuna soluzione ai vostri mille problemi sembra essere all’orizzonte. Avete ragione, la vostra vita è una vera schifezza, non c’è giustizia al mondo e tutto non fa che offuscarsi e peggiorare. E però grazie a dio noi non siamo stati mandati sulla terra per essere la vostra consolazione. Trovatevi una exit strategy, se siete capaci. Secondo noi non lo siete.

Scorpione

Come nel celebre dipinto di Munch, l’urlo ispirerà la vostra settimana che non sarà da urlo (lo specifichiamo per quelli che tra voi hanno problemi a comprendere, non sono pochi) ma da incubo, non ve ne andrà bene una che sia una, tutto il mondo si burlerà di voi, tutto andrà esattamente all’opposto di come avevate previsto e soprattutto all’opposto di come avreste voluto, no, pure questa non è la vostra settimana ma voi pure, siete brutte persone, che vi aspettate?

Sagittario

E no, questa settimana non sarà la tecnologia a darvi il tormento, questa settimana sarete voi in persona a darvi  il tormento, o meglio come sempre, sarete ben disposti a dare il tormento al prossimo vostro ma,  questa settimana, state ben attenti; è stata indetta2 la settimana del boomerang per il sagittario”, più tenterete di migliorare le vostre sorti che non sono di certo magnifiche e progressive, peggio vi andranno le cose. State fermi e muovetevi con circospezione per non rischiare.

Capricorno

Continuate pure ad attendere tempi migliori, perché all’orizzonte non c’è proprio nulla che prospetti qualcosa di vagamente somigliante a un miglioramento della vostra situazione, certo avete avuto anche momenti peggiori, ma nulla di paragonabile a quello che hanno passato coloro che hanno avuto dalla sorte la vostra compagnia, ecco se solo riusciste a capire quanta sofferenza comporta l’avervi vicino, forse la smettereste pure di lamentarvi e di dirvi che non meritate la vostra vita.

Aquario

Neppure la felicità altrui riesce a scalfire la vostra mestizia, anzi la acuisce. Ecco solo questo basterebbe a capire che brutte persone state diventando, non è vero che siete gente piena di cuore e fantasia, non è vero che avete un temperamento artistico, non è vero neppure che siete simpatici, ad essere proprio sinceri e precisi. Quindi, è inutile che da questa settimana vi aspettiate cambiamenti. Siete quelli che siete, inutile sperate che le cose vi vadano meglio, vanno come vi meritate che vadano, in fondo.

Pesci

Voi siete la dimostrazioni che dulcis in fundo non vale per tutto e nel caso dei pesci, non vale per tutti, diciamo che non vale proprio per nessuno. Perché sì voi vi mostrate dolci ma in realtà siete inetti, provate ad essere gentili, in realtà calcolate tutto, vi aspettate sempre grandi cambiamenti dagli astri, ma non fate nulla per voi stessi, continuate a infierire su chi secondo voi non vi capisce e gli unici che non capiscono cosa accade nella loro vita siete voi stessi e purtroppo questa settimana non migliorerete di un centimetro la vostra posizione. A noi non dispiace e lo sapete benissimo.

Verità negate

 

Questo post è ispirato dal commento di Gattasorniona al post precedente, a proposito del fatto che si cerca in tutti i modi di mantenere alta l’immagine di insuperabile strafigo per Clooney mentre io e  lei concordiamo sul fatto che non è più bello dai tempi di E.R., e da quei tempi sono passati venti anni, io trovo che lui oltre ad essere ingrassato è sempre come impomatato e traslucido, con una riga tra i capelli che proprio non gli dona.

clooney ora

Insomma non invecchia bene anche se come tutti i cinquantenni di successo più o meno fighi sposa la trentenne (ma vogliamo parlare del matrimonio di Franceschini, Ministro della Cultura, e delle sue foto con la sposa che sembra faccia la Prima Comunione? No, non ne vogliamo parlare in effetti…). La mia non è una rivendicazione, se la spassino pure, finché dura, l’importante è che non si illudano di non essere un cliché.

 

Quindi segnalo un altro pilastro che sta crollando miseramente, trattasi di Depp Johnny, dico Johnny Depp, mai avrei pensato di poter dire, vedendolo: accidenti come è invecchiato, invece è proprio invecchiato, con lo sguardo alcolico, Johnny Depp è passato, pure lui.

 

Ergo, invecchiano loro, figuriamoci se non possiamo invecchiare noi, hai ragione Gatta, almeno noi non ci facciamo fotografare vicino a fanciulli al solo scopo di sembrare più giovani e poi tutto questo bisogno di gioventù e fanciulle ha solo un nome: si chiama paura di morire, ma morirete lo stesso, eh.

viva Carlà

 

LA Signora più odiata di Francia (persino più di Carlà) si è  presa la sua rivincita. Valérie Trierweiller proprio non riesce a tenersene una, non ce la fece durante la campagna elettorale quando invitò a votare l’avversario dell’ex moglie del suo compagno, figuriamoci se ci poteva riuscire dopo essere stata umiliata e abbandonata davanti a tutta la Francia. Il suo libro è andato esaurito il primo giorno di uscita. Continua a non fare alcuna simpatia, ma la scena se l’è ripresa e chissà se qualche effetto non sortirà pure sul traballante regno di Monsieur le President. Ora si potrebbero aprire infiniti dibatti su quanto sono vendicative le donne abbandonate , ma in generale io dico che sottovalutare il meccanismo che innesca un abbandono in mondovisione è anche da ingenui. Di una cosa ora i francesi sono proprio sicuri, Monsieur le President aveva portato all’Eliseo una pazza e lui era l’unico a non saperlo.

taglia 40

Poche cose sono più deprimenti dello shopping quando lo pratichi nel posto sbagliato. Non so se è qualcosa a cui sono sensibile ora e magari prima non ci pensavo neppure, sensibilità da gallinaccia, in ogni caso trovo triste il piacere tutto femminile di non sorridersi nei negozi, tra il camerino e la scelta del capo da provare, se le signore sono alla moda soprattutto, se ritengono di dover dimostrare qualcosa ancora di più. Mi spiego meglio; la situazione è quella del negozio dove si cerca di scegliere quanto di più chic propongono le nuove collezioni, sembra che sorridere non sia chic, la cosa più chic da dire è: “E va bene, ma questo è una 40 se non lo vendete a me, non so proprio a chi potete venderla…”, e magari dirlo facendo in modo che sentano tutte, ma proprio tutte.. Io lo so, dovrei preoccuparmi di cose più importanti, dovrei essere triste per cose più serie, la guerra, la Siria e la Palestina, ora pure l’Ucraina, lo so. Ma mi intristisce assai il pensiero di qualcuno che sfoga il suo livore sfoggiando una taglia 40. Non essendo neppure bella, lo so ridurre a questo il discorso  è come mettersi allo stesso livello di munizioni. Allora dico che la vita sarebbe più semplice se anche in un negozio le donne non si guardassero in cagnesco, galline, gallinacce e sgallettate, sorridessero, si dicessero cose come; quel vestito sembra fatto a posta per te. Invece no, eccole accapigliarsi per quell’unica taglia che non sta bene a nessuna delle due, perché la taglia sarà sempre la 40, ma gli anni non aiutano, per quell’unica griffe che le rende goffe, mai un sorriso, sempre torve. Che poi vuol dire anche: quella taglia è l’unica cosa che ho, devo difenderla. E’ triste, no?

depressione da rientro

Lo sappiamo benissimo che l’anno inizia a settembre, nessuno ha ancora capito perché il calendario si ostini a far finta di nulla, perché noi lo sappiamo con assoluta certezza. A settembre cominciamo una lista di buoni propositi (dimagrirò, farò sport, studierò il cinese, viaggerò moltissimo, smetterò di spendere per cose che non mi servono, acido ialuronico o botulino? Meglio tutti e due), poi rapidamente arriva novembre, generalmente è un mese deprimente che si combatte come si può, mangiando, coprendosi, fingendo di non vedere la tessera della palestra che tanto abbiamo fatto a settembre quindi in fondo, un po’ l’abbiamo ammortizzata anche se  l’abbonamento è pagato fino a giugno, ma è novembre e siamo troppo tristi, quindi siccome non abbiamo certezze sul futuro del nostro lavoro, tanto vale non fare economia e non privarsi di nulla che non sia assolutamente inutile, perché  quando ci ricapita? E poi fa freddo, chi ha voglia di uscire, viaggiare? Naaaah, certe cose si fanno d’estate. Quindi arriva Natale, si rifà un bella lista di buoni propositi, vagamente new age, perché è Natale e siamo tutti più spirituali e anche più pieni di spirito, nel senso di alcool, che poi è l’unica cosa che ci fa sopportare il Natale. Quindi non ci resta che affrontare il messe peggiore dell’anno, febbraio; poca luce, poco sole, come si fa a uscirne vivi? Si passa il tempo a navigare su siti di vacanze esotiche, ovvio. A marzo ci sembra già di essere in estate, abbiamo assolutamente bisogno di creme con la protezione solare, poi il sole lo vedremo forse ad agosto e ce la passeremo molto male perché sapremo che dopo pochi giorni, si rientra e non siamo gente capace di vivere bene e spassarsela. Insomma, tranquilli, la depressione del rientro è la nostra vera natura.

 

Il buon giorno che si vede dal mattino

Quindi ci siamo, ecco il primo post del nuovo blog o meglio, il primo post con la nuova veste grafica del blog, siete liberi di dire che non vi piace, ma se lo dite è perché non capite nulla, ovviamente. Pensavo di cominciare con un post molto profondo, come mio solito, che si capisca subito che sono molto profonda, che non direi mai cose sgarbate o semplicemente spiacevoli, che si capisca dalle prime righe qual è l’intento di questo blog; parlare di fuga, di tempo e di come far passare il tempo con grazia. Ma il primo post è come un dente che fa male, non vedi l’ora di togliertelo, quindi se avete la sensazione di leggere banalità inutili, sappiate che è una sensazione che condivido. In ogni caso su questo blog settimanalmente troverete un oroscopo, la ragione è semplicissima, tutti leggono l’oroscopo quindi non c’è nulla di meglio per farsi dei  lettori, anche se l’oroscopo è cialtrone (ma tanto pure gli altri lo sono), lo so perché ho pubblicato su un altro blog un oroscopo cattivo ed era inspiegabilmente seguito, quindi approfitto delle vostre menti fallaci per divertirmi un po’. Naturalmente sto ancora lavorando all’implementazione delle pagine, così da riuscire alla fine a fare una cosa caruccia. Perciò fatemi pubblicare questo primo post così mi tolgo il pensiero e poi posso continuare a pubblicare stupidaggini senza sentirmi in colpa, perché avrei voluto fare bella figura e il buon giorno eccetera. Anzi vi ripropongo pure la vecchia foto così le diciamo addio insieme  al blog di prova. Naturalmente vi sarete accorti che questo nuovo blog ha il dominio .it non wordpress.com, non so se mi spiego. Non ve ne eravate accorti? Lo sapevo, ma ora non avete più scuse.

P.S.: tutte le immagini sono di Vittoria Facchini, presto sarà pronta anche la pagina dei crediti.